Cos’è la grafica 3D e perchè è sempre più utilizzata?

Perché limitarsi ad immaginare un progetto, se possiamo realizzarlo? Hai un’ idea, un lavoro a cui sei affezionato? Immagina di poter dare sfogo alla tua immaginazione con oggetti, colori, luci, ambientazioni ed animazioni disparate. E se  W& E  s.r.l. potesse dare sostanza a quello che ti passa per la mente in modo reale e dettagliato? E’ possibile presentarti una  preview delle tue idee e proposte progettuali ancor prima di vederle realizzate. “Se puoi sognarlo, puoi farlo!” sosteneva Walt Disney. E’ vero. La Grafica 3D attribuisce corpo e sostanza a sogni immateriali. Consente di ricreare un’ ambientazione realistica per i propri prodotti in differenti settori e nicchie di mercato. Vediamo insieme i punti di forza e gli obiettivi di questa straordinaria metodologia.

 

Oltre il 2D c’è di più: le qualità della grafica 3D.

Il 3D supera i limiti statici delle immagini bidimensionali. Rappresenta uno strumento versatile che spazia dall’interior design all’ advertising e comunicazione sfruttando i vantaggi e le potenzialità che nascono dalla computer grafica.

Il 3D permette una resa dell’immagine fotorealistica integrandola con la tecnica di postproduzione e fotoinserimento che unisce una gamma di soluzioni che si generano dall’ istaurazione di un confronto, di un dialogo con il cliente al fine di dare forma a qualsiasi progetto di cui l’ immagine e, soprattutto l’idea, saranno protagoniste.

La grafica 3D consente di agevolare l’iter progettuale di un oggetto nella fase embrionale di studio. Molti prodotti che devo essere immessi sul mercato, o devono essere approvati da un cliente, vengono realizzati con la computer grafica 3D, in modo tale che si abbia la possibilità a priori di vedere con assoluta esattezza e certezza come l’oggetto in questione verrà realizzato nella realtà.

Un modello realizzato attraverso il 3D contiene molte più informazioni di una semplice immagine bidimensionale.

Questo aspetto implica una maggiore e, soprattutto, migliore comunicazione fra il committente ed il graphic designer in quanto risulta molto più diretta e agevolata la comprensibilità del prodotto in 3D.

Grazie alla semplicità e comprensibilità di un prodotto tridimensionale, è possibile vedere a colpo d’occhio errori di valutazione e progettazione ab origine. Il prototipo può essere così corretto e sistemato senza spese eccessive, diminuendo  il margine di errore.

La possibilità di “toccare con mano” un prodotto fin dalla fase di progettazione e realizzazione del prototipo, permette di velocizzare i tempi di produzione senza inutili perdite di tempo o estenuanti tempi di attesa.

La magia del 3D: dove possiamo arrivare con questa tecnica?

Tecnica, emozionalità, creatività, precisione. Il mix di questi elementi  porta a prendere in considerazione alcuni aspetti su cui la grafica 3D è giocoforza. Questa metodologia possiede molto potenzialità che permettono:

  • La realizzazione del disegno di progetto curando alcuni aspetti sui dettagli, le qualità artistiche, specifiche tecniche
  • La creazione di uno stile accattivante di rappresentazione grafica e di comunicazione chiara ed intuitiva
  • L’ animazione che contribuisce a dare vita tridimensionale ad idee, prototipi, progetti
  • La capacità di rendere verosimile la complessità di un progetto
  • La conoscenza globale del progetto nelle sue peculiarità che consente una visione di insieme, un colpo d’occhio di ogni angolazione per soddisfare preventivamente i desiderata del cliente
  • Un accertamento preventivo, un’ analisi per una correzione di eventuali errori progettuali prima di pervenire al progetto esecutivo finale
  • La definizione di una soluzione su misura del cliente
  • Raccolta di giudizi, pareri, suggerimenti da apportare al prototipo ancor prima che venga generato materialmente
  • Non più mera analisi, dubbi o timori: creazione di una simulazione virtuale realistica e dettagliata
  • La creazione di forme di oggetti, tipi di materiale, caratteristiche di colore, illuminazione, animazione ed inquadrature
  • Il passaggio dalla figura 2D (bidimensionale) al 3D (tridimensionale) permette di superare limiti di staticità e di flessibilità apportando interventi di costruzione e modifiche dal particolare al globale in modo reversibile. Consente un passaggio dall’ immagine statica ad un dinamismo reale che conferisce anima, magia alle informazioni numeriche e statiche del 2D
  • La definizione e personificazione dello stile grafico e comunicativo e delle modalità di utilizzo, fondendo aspetti di carattere informativo ed innovativo

La Grafica 3D come potente strumento comunicativo.

Il supporto della grafica 3D permette di comunicare al cliente dinamicità, innovazione e unicità grazie alla realizzazione di un progetto efficace, esclusivo e di grande impatto. Il 3D è, quindi, uno strumento versatile con una potenza straordinaria in grado di unire perfettamente tecnica, creatività ed emozionalità. La parte razionale e matematica del cervello  incontra quella creativa ed intuitiva, dando origine ad una infinità di funzionalità, mondi ed applicazioni. Grazie alla grafica 3D è possibile ricreare la realtà, stravolgendola, mutandola o integrandola secondo lo stile che si desidera ottenere. Accostamenti surreali ed esperienze immersive in grado di andare oltre la bidimensionalità della comunicazione tradizionale ti garantiscono una maggiore efficacia comunicativa, una forte viralizzazione del messaggio e un vantaggio competitivo notevole rispetto ai competitor. Siamo arrivati a una svolta nel mondo della grafica e contestualmente, ad un’ evoluzione delle modalità di fruizione e comunicazione dei contenuti. La Grafica 3D ha ridefinito i limiti della nostra immaginazione ed è diventata protagonista di un mercato sempre più vasto, che va al di là delgli universi tradizionali del cinema, dell’ animazione e della pubblicità.

 

Scritto da Sonia Celenza Copywriter

 

 

Tags:
,
No Comments

Post A Comment

Pin It on Pinterest

Shares
Share This