I nuovi orizzonti della visualizzazione architettonica 3d
1762
post-template-default,single,single-post,postid-1762,single-format-standard,et_monarch,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,qode-theme-ver-15.0,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive

I nuovi orizzonti della visualizzazione architettonica 3d

I nuovi orizzonti della visualizzazione architettonica 3d

Da un pò di tempo stanno cambiando gli scenari per la visualizzazione 3d.

Circa 10 anni fa era solito nel campo architettonico creare il modello, inserire le texture, creare una giusta illuminazione e poi si faceva renderizzare il tutto per una quantità di ore tali da rendere la scena appagante per il modellatore.

Tale tempo era dovuto sia alla complessità della scena e sia dal tipo di motore di rendering ( Vray, 3delight, Mental Ray, Maxwell Render, ecc ecc).

Questa metodologia sia usava sia per la creazione di immagini statiche sia per creare animazioni 3d.

Adesso invece con l’ avanzare della tecnologia, e la maggior potenza dei pc domestici si è potuto fare un passo in avanti nel campo della visualizzazione. In che modo?

Principalmente sono due la modalità :

La prima si crea uno scenario 3d, si aggiunge alla scena dettagli, macchine, piante, ecc ecc e rendere la scena fotorialistica. Un Esempio: Virtual Tou r con Lumoin 3d. Un software che sta riscuotendo molto successo negli addetti ai lavori data la semplicità di utilizzo e la resa fotorealistica che si può raggiungere una volta impostato e inserito il tipo di luci che necessita la scena .

Oppure un altra tecnologia che nel campo dei videogame è un must è l’ uso di un motore grafico 3d in realtime. Cosa Consiste questa tecnologia? Fondamentalmente un motore grafico una volta inserito il modello e aggiunto materiali e luci renderizza in tempo reale la scena.

La differenza è che l’ utente può interagire con l’ animazione e il software renderinzza la scena di pari passo con l’ azione del fruitore stesso. Questa differenza è epocale in quanto  la visualizzazione architetettonica diventa interattiva e può abbracciare altri campi dei media digitali. Un esempio di quello che dico e al seguente link: Virtual Tour Unreal Engine 4. Ovviamente ci sono vari motori grafici in realtime:

Unreal Engine 4

index

 

 

 

 

A mio avviso Unreal engine 4 è il plus ultra dei motori grafici sia per quanto riguarda i dettagli che si possono raggiungere che le infine opzioni che mette a disposizione.  Si possono inserire sistemi particellari, aggiungere i materiali, creare un illuminazione fotorealistica, creare animazioni, si possono creare script in modo personalizzare il software a proprio piacimento.  La parte di contro è che ha una curva di apprendimento lenta ed complessa.

 

CryENGINE

CryENGINE è il motore grafico sviluppato da Crytek per lo sparatutto in prima persona Far Cry. Fu originariamente sviluppato come dimostrativo per la tecnologia NVIDIA ma, una volta intuitone il potenziale, ne fu sviluppato un gioco destinato alla vendita.

 Screenshot di Crysis 2, che utilizza il CryENGINE 3.

 

Ovviamente questo è un primo assaggio della nostra storia.

A presto avrete maggiori informazioni sui singoli motori grafici.

A presto.

 

Pin It on Pinterest

Shares
Share This